Tour della Sardegna

Tour della Sardegna

3 Dicembre 2018 Off Di admin


Come organizzare un tour della Sardegna

State organizzando il vostro viaggio in Sardegna e vi state chiedendo se è possibile fare un tour della Sardegna? Allora siete arrivati nel posto giusto. La verità è che il modo migliore per visitare la Sardegna è proprio quello di fare un tour, dedicando la giusta attenzione alle varie zone della regione, tanto diverse ma tutte unite da una bellezza unica e naturale che rende questa terra una delle migliori mete di viaggio in Europa.

Tour della Sardegna – Come arrivare e dove dormire

L’isola si divide in varie zone, alcune molto diverse tra loro: da nord a sud, da est a ovest troviamo differenze spesso profonde, nell’uso della lingua sarda, nel cibo, nelle usanze e nelle tradizioni. Consigliamo quindi di arrivare in Sardegna in nave, portando con voi la vostra auto, perché il miglior modo di conoscere la terra sarda è quello di girarla il più possibile.

Se dunque volete fare un tour della Sardegna, il consiglio è quello di arrivate a Porto Torres, Cagliari o Olbia in nave con la vostra auto e prenotare l’alloggio in un luogo strategico che vi permetta sia di godervi il bel mare che di visitare le maggiori città della zona. Dividete in quattro i giorni a vostra disposizione, dividete la vostra cartina della Sardegna con una croce in quattro parti e pernottate in ognuno dei quattro quadrati che otterrete. Naturalmente se non avete molti giorni a disposizione potete fare il vostro tour della Sardegna in due o quattro viaggi, vedendo ogni volta una parte diversa.


Tour della Sardegna – Le quattro parti

1. Sud-Est

Consigliamo di pernottare a Villasimius, che vanta una straordinaria area marina protetta. A circa 50 km potrete visitare Cagliari, stupenda città dalla storia antica e capoluogo di regione. Poco distante, Costa Rei dà inizio alla costa ovest, un susseguirsi di scorci meravigliosi, un alternarsi di grandi spiagge e piccole insenature. Spingetevi fino alle belle coste di Muravera, proseguite fino alle straordinarie zone di Arbatax, e se avete tempo inoltratevi nell’entroterra: Jerzu, Lanusei, Arzana vi aspettano nei loro piccoli centri con una delle cucine più apprezzate della Sardegna

2. Sud-Ovest

Questa è forse la parte della Sardegna ancora non molto conosciuta ma che sta entrando facilmente nei cuori dei turisti (in forte crescita). Potrete pernottare nella stupenda Porto Pino, una lingua di sabbia bianca bagnata dalle acque cristalline ed a pochi passi dalle alte e famose dune di Sabbia della spiaggia di Is Arenas Biancas. Risalite la costa ovest e godetevi le due fantastiche isole del Sulcis Iglesiente, Sant’Antioco (raggiungibile via terra) e Carloforte, facilmente raggiungibile in traghetto. Andando oltre, spingendovi più all’interno, troverete la città medievale di Iglesias e la città fondata da Mussolini Carbonia, famosa per le miniere di Carbone oggi visitabili. Dirigetevi verso nord, incontrerete la stupefacente costa di Buggerru, fino ad arrivare alla costa oristanese, zona stupenda a livello culturale e che regala prodotti unici e di qualità altissima come cozze e Bottarga di Muggine.

3. Nord-Est

Potrete pernottare nelle belle città di mare di San Teodoro, a due passi da Olbia, bella cittadina costiera che ospita un aeroporto e un porto entrambi ben collegati con la penisola; oppure a Cala Gonone, non lontana da Nuoro, una delle città più ricche di tradizione dell’intera isola. In questa zona una tappa molto amata è Porto Cervo e la Costa Smeralda in generale, Celebre per la sua bellezza e per ospitate durante il periodo estivo i maggiori vip nazionali ed internazionali. Inoltre potrete visitare l’isola di Tavolara, il regno più piccolo del mondo (si dice che a Buckingham Palace ci sia una foto della famiglia Bertoleoni, regnanti dell’Isola di Tavolara), splendida isoletta poco distante da Olbia.

4. Nord-Ovest

Infine, ultima ma non per bellezza, questa zona tra le preferite dei turisti, ospita città incantevoli come Alghero o Castelsardo, dove potrete pernottare per poi spostarvi e visitare altre interessanti zone come Stintino e l’Isola dell’Asinara. Quest’ultima ospitava un carcere di massima sicurezza dismesso nel 1998, nel 2002 è diventata Parco Nazionale. Potrete inoltre visitare Sassari, o il bel Borgo di Bosa, uno dei più belli d’Europa.

La Sardegna è una terra fantastica, con cibo genuino e gustoso, che tiene alle tradizioni e cerca di portarle avanti, un popolo accogliente e fiero, felice di ricevere i tanti turisti che la scelgono ogni anno come meta delle proprie vacanze. Come già detto, potrete fare in un unico viaggio tutte queste visite o dividere il vostro Tour della Sardegna in più viaggi, anche perché si sa, chi viene in Sardegna si innamora e tornarci è solo una questione di tempo.